Chitarra elettrica per iniziare (Per Principianti): Guida alle migliori con classifica top5

chitarra elettrica per iniziare

Chitarra elettrica per iniziare, sai come sceglierla? In questo articolo hai a disposizione una guida alla scelta con la classifica delle migliori in commercio.

La passione per le chitarre richiede impegno e dedizione. Volerne suonare una non è soltanto un momento o una fase, anzi, chi comincia presto, molto spesso si porta dietro quello che a volte passa da essere semplicemente un hobby a un impegno a tempo pieno, ma che comunque, anche nel caso in cui rimanga soltanto un passatempo, sa essere molto soddisfacente.

Scegliere la prima chitarra elettrica da principiante è molto importante e bisogna prestare il massimo dell’attenzione per decidere con accortezza. C’è chi preferisce investire tantissimo immediatamente, per avere la certezza di uno strumento versatile e pronto ad accompagnarlo per tutta la carriera e chi invece non è ancora del tutto deciso sul proprio futuro e vuol comprarne una davvero base, per principianti.

Entrambe le strategie hanno i loro perché, ma è sempre bene scegliere con attenzione, perché partire con lo strumento sbagliato spesso può significare non poter migliorare e perdere quindi interesse e passione nei confronti della musica.

Chitarra elettrica per iniziare – Quale acquistare? Consigli:

1
RockJam RJEG02-SK-SB Kit completo per chitarra elettrica da 20 Watt, Con amplificatore, Lezioni,...
  • Chitarra elettrica: La chitarra elettrica RockJam inclusa in questo kit presenta una chitarra elettrica a grandezza naturale realizzata con un corpo in tiglio, tre pickup a bobina singola, un...
4
Acustika - chitarra elettrica 39’ - incluso amplificatore per chitarra da 10 watt, corde di...
  • Chitarra : La chitarra elettrica Acustika e caratterizzata da un tradizionale corpo occidentale dalle dimensioni 39” , vanta un ottimo sound dalla risonanza dolce e brillante.

Di solito uno degli elementi determinanti per la scelta di una chitarra elettrica per principianti è proprio il costo, perché può capitare che il budget a disposizione non consenta di esagerare con le spese, anche perché a volte si tratta di uno strumento che è destinato a un uso molto limitato nel tempo, ma in altrettanti casi la passione sboccia immediatamente e si ha bisogno subito di avere a disposizione le migliori chitarre elettriche.

Naturalmente la risposta migliore per chi vuol fare un investimento iniziale per uno strumento con cui cominciare è quella di prendere una chitarra elettrica per iniziare di fascia media, che però abbia tutto quanto al posto giusto: un buon manico, un prezzo contenuto, elettronica di qualità e soprattutto meccaniche robuste, anche se fare un upgrade è sempre possibile.

Spendere tanto all’inizio significa avere a disposizione una chitarra che poi potrà essere rivenduta come usata oppure passata a un amico o a un figlio, se tenuta bene, senza particolari perdite di prezzo e, con un po’ di fortuna, persino con un minimo di guadagno.

Ovviamente, non per tutti un budget alto sarà accettabile e non si possono spendere certe cifre se non si hanno idee chiare. Quindi in molti casi ci si troverà a ripiegare su una chitarra elettrica per iniziare di fascia più bassa, sempre però stando bene attenti che i legni siano buoni.

Di solito a incidere parecchio sul valore degli strumenti per principianti sono le meccaniche e i pickup, tutte componenti che possono essere sostituite nel tempo con altre di qualità migliore, per avere un sound più versatile e libertà di espressione.

  • Quale pickup montare in una chitarra elettrica per principianti?

chitarra elettrica per principianti

Nelle chitarre elettriche per iniziare, come in quelle professionali, le vibrazioni delle corde sono captate da un tipo speciale di microfono magnetico, che permette di trasformarle in un segnale elettrico. Scegliere il tipo di pickup è più che altro una questione di gusto personale. Le chitarre di solito montano humbucker oppure single coil, almeno nelle fasce economiche.

Il primo tipo è meno rumoroso dal punto di vista di ronzii e disturbi, più forte di volume e sensibile a vari problemi di compatibilità con gli effetti e soprattutto con un sound decisamente più aggressivo.

Non è detto, però, che sia la soluzione migliore, perché a tanti piacciono i single coil, cioè pickup più squillanti e definiti, che vanno benissimo per un principiante, perché permettono di ottenere un maggior controllo del suono a dispetto di quello che succede con gli humbucker.

Questi ultimi, infatti, tendono praticamente a suonare da soli, come si dice nel gergo, cioè spingono molto a ottenere un risultato immediato di sound, a discapito della crescita tecnica.

In generale la scelta dovrebbe essere la più libera possibile, perché qualsiasi chitarrista vuol definire il proprio stile da solo. Diciamo che se si è più portati verso pop, blues, soft rock e jazz, sicuramente i single coil sono la scelta migliore, mentre per rock, hard rock ed heavy metal, ma anche per stoner e tanta musica aggressiva nel sound come il root reggae, gli humbucker sono una buona scelta.

Per avere un’idea di come decidere, conviene dare un’occhiata ai video live dei musicisti, possibilmente quelli commentati dall’autore, perché permettono di sentire meglio come può rendere un certo tipo di chitarra rispetto a un altro.

  • Paletta

Non molti lo sanno, ma la paletta è l’elemento che definisce maggiormente il suono di una chitarra per principianti, molto più del body o corpo, perché dà sustain e incrementa i bassi.

Per chi è alla ricerca di un sound più graffiante e tagliente, questo componente dovrebbe essere stretto, mentre per chi vuole un suono che sia molto pieno e aggressivo, meglio sceglierne uno più grande.

Le palette possono essere di due tipi, principalmente: simmetriche o asimmetriche. Cioè ce ne sono versioni con le chiavi su entrambi i lati, oppure tutte lungo lo stesso bordo. La differenza principale è nel sustain, nella tenuta dell’accordatura fine e nella possibilità di modulare il suono, legato al fatto che il diapason risulta essere in media più lungo.

Si tratta della distanza tra il ponte e il capotasto, ma per estensione ci sarà una vibrazione residua delle armoniche superiori, anche sulla paletta. Questo si sente poco nelle chitarre di fascia ultraeconomica, ma può fare la differenza nella crescita musicale, se il legno è buono.

  • Pickup attivi o passivi

In generale, per la scelta di una chitarra per principianti il tipo di pickup dovrebbe essere sempre passivo, perché altrimenti non si riesce ad avere una buona evoluzione nel suono.

I modelli attivi sono dotati di un preamplificatore e si prestano molto bene per chi deve fare esecuzioni precise con la chitarra e avere uno stile assolutamente aggressivo.

Quelli passivi, invece, sono molto più dinamici e richiedono un po’ di pazienza per trovare il suono, ma di sicuro alla fine risultano più soddisfacenti, perché permettono di capire come suonare e far rendere bene la chitarra con gli effetti, in particolare fuzz e distorsori.

  • Materiali della chitarra per principianti

Gran parte delle chitarre sono realizzate con diversi tipi di legno stagionato ed è una scelta con cui non si sbaglia mai, preferendo quelli chiari per un lungo sustain, mentre quelli più scuri offrono un suono più potente. Nelle chitarre di fascia economica di solito i legnami sono tutti chiari e leggeri, per motivi di costo.

Esistono però anche chitarre elettriche per iniziare in carbonio, in alluminio e in plexiglass, ognuna con caratteristiche speciali e si trovano ben al di fuori della fascia di prezzo per un principiante.

Le chitarre in legno hanno comunque uno spettro armonico decisamente migliore di quelle in plastica o carbonio e quindi, almeno per cominciare, è sempre meglio scegliere quelle tradizionali.

  • Accessori

Cominciare da zero, specie se la chitarra elettrica per iniziare è destinata ai bambini, può diventare frustrante, se non si ha un amplificatore con cui divertirsi. Alcune chitarre per principianti hanno in dotazione, oltre agli accessori base, cioè la leva del tremolo, la tracolla e i cavi, anche un piccolo amplificatore da camera, che può essere utilizzato per studiare e per disturbare un po’ i vicini.

Di solito è meglio optare per una chitarra di qualità migliore senza amplificatore e poi effettuare l’upgrade successivo, perché con un computer si può utilizzare l’ingresso microfonico e qualche plugin, per avere un’idea davvero realistica del suono finale e sentire tutto in cuffia.

  • Dimensioni

Le chitarre elettriche da principianti sono disponibili in molte dimensioni e tipologie, dalle normali fino alle baritone, ma ci sono anche versioni pensate appositamente per i bambini e sono chitarre a scala corta, decisamente più piccole rispetto a una per adulti.

Sono strumenti didattici con ottime caratteristiche per imparare, perché il manico è più adatto alla dimensione delle loro mani.
Vengono realizzate per avere le corde abbastanza morbide per non far sforzare troppo le dita dei più piccoli, ma per il resto sono identiche alle chitarre elettriche da grandi.

Se un bambino è davvero un principiante è quindi meglio preferire una chitarra elettrica piccola, perché le dimensioni lo aiuteranno a imparare meglio la diteggiatura, che poi gli resterà come impronta e quando passerà a un modello più grande, non dovrà fare nient’altro che aprire di più le mani per adattare gli accordi che ha imparato all’inizio.

Classifica delle migliori chitarre elettriche per iniziare:

migliori chitarre elettriche per iniziare

  • Fender Stratocaster Player – Miglior chitarra elettrica per principianti

La chitarra più famosa e imitata di sempre in una versione economica per amanti del sound classico e con una versatilità che non teme rivali. Infatti la Stratocaster è stata scelta dai migliori musicisti di sempre in tutti gli ambiti e non c’è genere musicale che non sia stato letteralmente rivoluzionato da questo strumento, dal pop all’heavy metal, passando al jazz.

Sicuramente la soluzione più interessante per chi vuole imparare sul serio a suonare la chitarra e avere subito in mano uno strumento che può essere migliorato con il tempo per adattarsi allo stile che cresce e alla tecnica.

Il legno chiaro di acero e il manico con un robusto truss rod garantiscono sustain illimitato, con toni brillanti e la possibilità di miscelare i 3 pickup di alta qualità in 5 posizioni differenti, per ottenere un sound caratteristico, per quanto personale.

I migliori strumentisti hanno scelto questa chitarra e finalmente la versione Player ha riportato un modello classico alla portata di tutti diventando la prima scelta per entrare con stile nel mondo della musica.

La leva del tremolo migliorata e le meccaniche di alta qualità garantiscono la possibilità di bending ed espressione senza limiti e un’elettronica di alta qualità permette di far suonare alla chitarra ogni tipo di pedale, anche il più aggressivo, mantenendo sempre la sua timbrica unica e irripetibile.

  • Yamaha Pacifica PA012 – Miglior chitarra elettrica per iniziare

Yamaha Pacifica 012 Chitarra Elettrica - Chitarra 4/4 in Legno (64,77 cm, scala da 25,5") - 6 Corde,...
  • La chitarra elettrica entry level Yamaha PA012 è caratterizzata da una struttura bolt-on classica e offre specifiche complete, oltre a una qualità artigianale e sonora eccezionale

Cavallo di battaglia del prestigioso marchio giapponese, che da oltre un secolo produce strumenti musicali di altissima qualità, la Pacifica è una entry level di lusso, che non ha niente da invidiare alle chitarre professionali.

Questa chitarra elettrica per iniziare si presenta con una dotazione di 3 pickup aggressivi e versatili, che la rendono perfetta per ogni genere, dal pop all’indie, arrivando fino al metal più aggressivo, con un manico pensato per la velocità e per imparare lo stile.

All’inizio forse può risultare un po’ dura, ma già dopo qualche prova comincia a dare grandi soddisfazioni, perché si riesce a gestire molto bene, grazie al selettore 5 posizioni e a un’ottima resa in accordatura, anche in downtune e in drop.

Neutra quando occorre, ma anche molto aggressiva con gli effetti, è una chitarra progettata per condurre i principianti in tutto il loro percorso e per dimostrarsi, anche a distanza di molti anni, come il migliore strumento che hanno comprato nel rapporto prezzo-prestazioni.

Un investimento adatto sia per principianti, sia per chi ha già una buona esperienza e vuol sperimentare il classico sound rock anni ’90.

  • Ibanez grx70qa – Prezzo ottimo

Ibanez GRX70QA-TRB Chitarra elettrica, Metallo, Rosso/Nero
  • Manico GRX di acero, tavola in acero pomellato, corpo di pioppo, tasti in pino della Nuova Zelanda trattato con inocrostazioni di punti bianchi

Questa chitarra elettrica per principianti è frutto dell’esperienza di un brand che ha saputo imporsi come il preferito dai rocker che vogliono fare uno sfoggio di tecnica e avvalersi di uno strumento in grado di sopportare accordature estremamente basse e persino di montare mute ibride senza nessun problema di intonazione.

I pick-up, 2 humbucker e 1 single coil, consentono di ottenere ritmiche e solistiche aggressive ma anche di gestire arpeggi con giochi di fase grazie al selettore a levetta a 5 posizioni e un’elettronica semiprofessionale.

Uno strumento con il manico progettato per andare veloce, per consentire di fare bending estremi e un sound che si adatta al rock, al punk e al metal, ma che sa dare grandi soddisfazioni anche a chi desidera una sonorità più pop e persino passaggi jazz fusion.

  • Donner Telecaster

Donner Telecaster Chitarra Elettrica Kit da 39 pollici Chitarre Elettriche con borsa, cinturino,...
  • 【Pickup S-S】 La chitarra elettrica Donner Telecaster per Destrimani ha due classici pickup Single-coil, l'interruttore Pickup a 3 vie offre prestazioni timbriche diverse. I pickup S-S ripristinano...

Nonostante sia una reissue entry level di una delle chitarre più amate dai musicisti rock, grunge e pop, questa Telecaster è pensata per tutti i principianti che vogliono lasciarsi prendere dall’impeto del momento con uno strumento vero e capace di rispondere al loro estro creativo.

È una chitarra elettrica per iniziare a suonare in grado di offrire un’incredibile dolcezza e poi di cambiare improvvisamente carattere quando si attacca la distorsione, per diventare aggressiva e tagliente.

Un ottimo strumento pensato per chi deve imparare gli accordi, ma poi durante gli esercizi a un certo punto vuol mettersi a fare sul serio e lasciarsi andare a posizioni minori e dissonanze, grazie all’ottima qualità timbrica del legno e a una selezione di pickup che, per quanto economici, rispettano pienamente lo stile delle versioni storiche.

  • Massivholzkoerper Vision – Chitarra elettrica per iniziare a suonare

Ottima per cominciare a esplorare il mondo della chitarra, questa replica Stratocaster ha un buonissimo manico, molto scorrevole, con un profilo elegante che ricalca perfettamente l’originale.

Con il suo selettore a 5 posizioni e i pickup molto versatili permette di passare attraverso i generi più disparati con soddisfazione e di dedicarsi non soltanto agli esercizi, ma anche all’esecuzione dal vivo.

Sicuramente è la chitarra elettrica per principianti ideale per chi vuol cominciare a esplorare il mondo del rock e del blues e vuol farlo con uno strumento che risponda in maniera efficace all’evoluzione della tecnica e delle capacità dei musicisti in erba, senza pesare troppo sulle finanze di casa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here