Miglior giradischi: Guida alla scelta con classifica top7 2022 e prezzi

giradischi

Il giradischi con l’avvento delle più innumerevoli tecnologie sembrava destinato a finire nel dimenticatoio, a far polvere tra gli oggetti ormai andati in disuso.

Invece la sua straordinaria particolarità del suono che a tutt’oggi non è stata superata da CD o MP3, lo ha reso uno strumento per l’ascolto della musica davvero indispensabile soprattutto tra i veri amanti del suono Hifi vintage.

Il suo aspetto lo rende a tutti gli effetti un elemento di design nella propria casa, un oggetto unico che non solo richiama il passato regalando atmosfere vintage con il suo indiscutibile fascino, ma che subito ci ricollega al mondo della musica da veri intenditori.

Si crederà erroneamente che con un giradischi si potrà ascoltare solo musica del passato, ma oggigiorno tutti i grandi artisti pubblicano versioni in vinile dei propri lavori. Grazie a questo apparecchio musicale si potranno collezionare album da quelli più rari alle tirature più limitate, potendo vantare una raccolta musicale non da tutti.

Aspetti tecnici, cosa sapere per acquistare un giradischi professionale:

giradischi vintage

2
Audio-Technica AT-LP60XBT - Giradischi completamente automatico con trasmissione a cinghia e...
  • Colore: Nero Metodo di trasmissione: Trasmissione a cinghia Tipo: completamente automatico Motore DC: servocontrollato Velocità: 33-1 / 3 RPM, 45 RPM
Offerta3
Audio-Technica AT-LPW30 Giradischi con base in legno con trasmissione a cinghia manuale
  • Preamplificatore integrato che permette di collegarsi direttamente agli altoparlanti di casa
Offerta5
Lenco L-3808 Giradischi a trasmissione diretta con registrazione USB, Grigio opaco
  • Giradischi Trazione Diretta con alta precisione di funzionamento
Offerta6
Teac TN-4D-O/B - Giradischi a trasmissione diretta, Black
  • Giradischi con trasmissione diretta e 2 velocità 33 - 45 Rpm
7
Audio-Technica LP2X Giradischi (grigio)
  • Braccio e cartuccia audio Technica di qualità

Se si è alle prime armi con l’acquisto di un giradischi, ci si chiederà: ma quale giradischi scegliere? E come farlo?

Un modo semplice e sicuro per capire quale giradischi scegliere è conoscere gli aspetti tecnici da cui è costituito, in questo modo avremo ben chiare le idee, e fare un acquisto più mirato e consapevole. In base agli aspetti tecnici si potrà avere anche una migliore qualità del suono, elemento che potrà incidere sulla scelta del giradischi da preferire.

Ogni elemento infatti andrà ad incidere sulla produzione del suono. Questo ci permetterà di comprendere anche il perché delle diverse fasce di prezzo, e di cosa possiamo fare a meno per un giradischi più economico, o a cosa non vogliamo assolutamente rinunciare per riprodurre i nostri vinili favoriti.

Vediamo di seguito le principali caratteristiche a cui fare riferimento quando ci accingiamo a fare il nostro acquisto:

  • La Trazione:

Ci sono due tipi di trazione che fanno muovere il piatto del giradischi: diretta o a cinghia. La trazione diretta implica che motore e piatto sono direttamente collegati, mentre nella trazione a cinghia è quest’ultima a creare un collegamento tra motore e piatto.

Il suono non risente in maniera più o meno positiva a seconda dei due sistemi, ma per alcuni la trazione a cinghia garantisce minori vibrazioni, per cui il suono all’orecchio di un esperto risulta più pulito.

  • S/N Ratio:

Questa caratteristica dei giradischi ci indica in sostanza il rapporto tra segnale e rumore. Cosa vuol dire? Chi conosce il vinile sa bene di quel rumore, un fruscio, di sottofondo che spesso sembra caratterizzare questo tipo di fruizione. Ebbene per una qualità di suono superiore basterà optare per un valore alto tra segnale-rumore.

La scala di riferimento è espressa in decibel, e il valore di partenza da tenere in considerazione è 65 dB. Più sarà alto questo valore e maggiore sarà la qualità del suono, questo perché ad avere più rilevanza sarà il suono, la musica, rispetto al naturale fruscio del disco.

  • Riproduzione:

Al giorno d’oggi è possibile avviare un vinile non solo con la consueta riproduzione manuale, cioè quando si posizionava il braccio e la punta direttamente sul disco, ma anche tramite un meccanismo automatico.

Quest’ultimo avviene in maniera molto semplice, ossia basta pigiare un pulsante e il braccio e la puntina si posizionano automaticamente, per l’appunto, sul vinile, in modo tale da non correre alcun rischio di danneggiarlo. Facile intuire che questa caratteristica sia perfetta soprattutto per chi non ha mai acquistato un giradischi

  • Wow and Flutter:

Anche qui ci troviamo davanti ad un elemento che incide di molto sulla resa del suono. Nello specifico il Wow and Flutter determina la rotazione del disco, più è precisa e migliore sarà il risultato del suono.

In questo caso il parametro da tenere in considerazione è una percentuale, più è bassa e più sarà affidabile il nostro giradischi. Quando andremo a leggere le caratteristiche alla voce Wow and Flutter consideriamo numeri inferiori allo 0,25%.

Tutti questi fattori possono essere buoni consiglieri per decidere quale mangiadischi scegliere, a prescindere che tu sia un neofita o un navigato di questo dispositivo. Questo perché a seconda della propria sensibilità, del proprio gusto, e dell’esperienza che si vuole ottenere, i vari elementi analizzati ci consentiranno di optare per un prodotto piuttosto che un altro.

Cosa offre il mercato? Tipologie di giradischi:

I giradischi oggi presenti sul mercato offrono una certa varietà, sia a livello di prezzo, e sia a livello di optional e design. Ad esempio è possibile trovare giradischi dotati di USB o con casse audio integrate che amplificano il sound, oppure giradischi portatili, con Bluetooth, o dallo stile vintage come i giradischi AudioTechnica.

Non solo c’è una notevole varietà di scelta affinata dalla moderna tecnologia, ma questi prodotti musicali non mancano mai di colpire anche per quanto riguarda uno spiccato design da renderli dei veri e propri elementi d’arredo, oltre che a definire il proprio stile e gusto. Un prodotto quindi mai banale che non potrà far altro che rendere unica anche la nostra casa.

Ma vediamo di seguito le diverse specifiche di queste tipologie di giradischi:

Giradischi USB: ci si domanderà, perché un prodotto così classico, realizzato per riprodurre dischi in vinili dovrebbe essere dotato di una porta USB? Semplice a dirsi, e sicuramente un elemento che non dispiacerà ai più. Con la porta USB sarà possibile digitalizzare i nostri vinili in file multimediali. In questo modo la bellezza e quel suono tipico del disco potrà viaggiare con noi in audio, o sul nostro dispositivo preferito mentre si fa sport, o mentre siamo al pc. Insomma un prodotto che unisce il vecchio e il nuovo, conciliando gli amatori del suono di una volta con i caratteri più tecnologici.

Giradischi Vintage: questa versione è sicuramente indirizzata verso gli amanti di questo prodotto di un tempo, il più fedele possibile a quei giradischi anni ‘60/’70 che hanno fatto suonare i dischi delle più grandi band della storia della musica. I giradischi vintage richiamano quello stile romantico e nostalgico del passato, senza però escludere le moderne tecnologie, diventando quindi un prodotto adatto a tutti i gusti. Perciò a caratterizzare maggiormente questo prodotto sarà l’estetica, che ricalcherà le linee, i colori, e le forme dei giradischi del passato.

Giradischi con casse: è possibile trovare sul mercato anche giradischi con casse integrate. E’ certamente la scelta più pratica per ottenere un suono di gran qualità, senza dover collegare delle casse esterne. Le casse spesso si “nascondono” nel design, rendendo un tutt’uno armonico tra elementi estetici e funzionali.

Giradischi portatile: questo prodotto è forse uno dei maggiori in voga, non solo per la praticità, ma anche per il suo design sbarazzino ed estremamente originale. I giradischi portatili hanno tra loro, a prescindere dal prezzo e marchio, un fattore in comune e quindi facilmente riconoscibili: sono stati studiati a forma di valigia. Con questa struttura sarà quindi facile contenere e portare ovunque la nostra musica, il tutto in totale sicurezza e comodità.

Classifica dei migliori giradischi in commercio:

miglior giradischiDopo questo approfondito excursus è giunto il momento di scoprire quali sono i migliori giradischi in circolazione. I prodotti disponibili hanno una vasta gamma di prezzo, dai più economici, fino a prodotti di alto livello con una vasta gamma di optional e design raffinati.

  • Giradischi Technics Sl 1210 Mk7 – Miglior giradischi

Giradischi formidabile nella sua ideazione. A differenza dei modelli precedentemente visti, questo prodotto è a trazione diretta, il che giustifica il suo prezzo.

Presenta un braccio a S, tipico dei modelli degli anni ’70. Ha un piatto estremamente robusto che garantisce maggiore stabilità alla rotazione del disco. Il livello di questo prodotto è professionale, garantito per vere sessioni per DJ.

Dotato di una puntina a LED con illuminatore e le tre consuete velocità di riproduzione.

Reloop RP 7000 – Giradischi da DJ

Reloop RP 7000 – Dj Giradischi con molto spesso High Torque Quartz della trasmissione diretta,...
  • Costruito per il club: cassa in un tracciato schwererer esecuzione con rinforzo aggiuntivo grazie all' impiego di elementi di metallo, gomma e plastica

Giradischi professionale di grande impatto audio, è tra i marchi che maggiormente puntano alla qualità e alla durevolezza del prodotto. Il suo design è moderno, realizzato in metallo dai colori argento e nero che richiamano gli stili più attuali e tecnologici.

Ha un braccio ad S che può essere regolato a diverse altezze. Ha un motore potente per garantire stabilità del suono.

  • Pioneer PLX1000 – Giradischi professionale

PLX- 1000 - Giradischi Hi-Fi Turntable Professional Direct Drive Giradischi a Trazione Diretta...
  • layout da giradischi classico - motore brushless dc a 3 fasi - trazione diretta ad alta coppia: 4.5 kg/cm o superiore, 33 giri/minuto in 0.3 secondi.

Un grande prodotto molto utilizzato dai DJ, che può essere utilizzato anche a casa. Grazie a questo giradischi è possibile variare la velocità di riproduzione dall’8%, al 16% e al 50%, questo permette di creare mixaggi con i dischi.

Come i modelli a fascia di prezzo più alta la trazione è diretta, e può essere utilizzato a livello professionale senza dover toccare cifre esorbitanti. Ha un peso di ben 14 kg, il che denota la robustezza di questo apparecchio.

  • Rega Planar 1 – Giradischi Hifi

Giradischi dall’estetica eccezionale, elegante, snello, e leggero all’occhio, perfetto nel suo stile minimal. E’ dotato di trazione a cinghia, e dal funzionamento manuale. E’ possibile trovarlo in due colorazioni: nero o bianco. Ha due velocità: 33 e 45 giri.

  • Majestic TT 47 Dab – Giradischi vintage con casse

Interessante prodotto dotato anche di Bluetooth, ha la stessa peculiarità della porta USB, ossia poter ascoltare tramite i dispositivi come tablet o smartphone la musica da disco a digitale.

Ottimo anche perché dotato di tre velocità, il che vuol dire che è possibile riprodurre i 33 giri, i 45 giri ma anche il formato più datato del 78 giri.

  • 1 BY ONE  – Con conversione da vinili a mp3

Offerta
1 BY ONE Stereo Giradischi Cinghia a 3 velocità e Altoparlante Integrato, Lettore Multiplo con...
  • Stile Unico: Aspetto in legno, protezione dalla polvere, e pratico plancia frontale vintage con i comandi

Modello elegante con compagine in legno, raffinato e di sicuro impatto. Anche per questo giradischi è possibili riprodurre i nostri vinili a tre velocità: 33, 45 e 78 giri.

Presenta due casse integrate sul davanti che ben si sposano con il ricco design di questo prodotto. In ogni caso è possibile collegare questi mangiadischi anche a casse esterne tramite cavo.

I vari comandi sono tutti posizionati sul davanti, sembrano quasi richiamare il frontale di un autoradio. C’è tutto l’occorrente dalla scelta del volume, la porta USB, il pulsante accensione, e i tasti per spostarsi da un brano all’altro quando si va in modalità digitale.

Anche in questo caso ci troviamo difronte ad un giradischi manuale, anche per le funzioni digitali menzionate sopra.

  • ION Audio Max LP – Altoparlanti integrati

ION Audio Max LP - Giradischi Vinili A Tre Velocità Con Casse, Uscita Cuffie, Conversione USB +...
  • Riscopri la tua collezione di dischi - Max LP è un elegante giradischi a tre velocità (33, 45 e 78 giri) con finitura in legno naturale per la fedele riproduzione di tutta la tua collezione di...

Giradischi dallo stile classico, in legno che permette una maggiore diffusione del suono. Unisce alla perfezione la modernità con la classicità, mantenendo tutti gli elementi più importanti: la lettura a 3 velocità, la digitalizzazione dei dischi in MP3, un ingresso AUX per poterlo collegare a sorgenti esterne, e la presa RCA per poter inserire anche casse esterne.

Gli altoparlante sono integrati, rimanendo sobri e quasi impercettibili alla vista. Presenta anche un pratico coperchio antipolvere, un tappetino antiscivolo e il driver per la conversione da analogico a digitale.

Considerazioni finali:

Scegliere un giradischi che sia un buon prodotto di qualità, affidabile, e duraturo diventa semplice quando si hanno tutte le informazioni base.

E’ sempre una buona pratica prima di effettuare un acquisto informarsi anzitempo, di modo che siamo più consapevoli e certi della nostra spesa. Non conta dunque solo l’estetica, è buona norma e regola capire un prodotto, conoscerne le sue caratteristiche, per arrivare a selezionare un prodotto più adatto alle nostre esigenze e che rispecchi le nostre aspettative, e non rischiare perciò di rimanere delusi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here