Stufa a gas migliore: Guida alla scelta con classifica, prezzi e opinioni delle più sicure

Stufa a gas

Si sta avvicinando la stagione invernale e quindi è importante sapere come tenere la propria casa al caldo. Uno dei metodi più diffusi è sicuramente l’utilizzo di una stufa a gas; in passato venivano tenute alla larga perché ritenute molto pericolose, ma col passare degli anni, grazie alla tecnologia sono stati risolti molti degli inconvenienti iniziali.

Sicurezza ed efficienza sono sicuramente i due parametri più importanti da valutare quando si decide di fare questo tipo di acquisto; mentre resa termica e altre caratteristiche possono essere valutate in base a gusto personale e budget a disposizione.

I nuovi modelli di stufe a gas gpl riescono a soddisfare tutti i parametri richiesti dai clienti come ottime prestazioni, un prodotto sicuro e che sia anche esteticamente bello e facile da inserire nei vari ambienti.

Tipologie di stufa a gas maggiormente utilizzate:

tipologie di stufe a gas

Le stufe a gas realizzate di frequente rientrano per lo più in due macro categorie:

  • stufa a gas infrarossi, utilizza i raggi per produrre calore grazie all’ausilio di un pannello di ceramica;
  • stufa a gas ventilata, ha lo stesso funzionamento dei modelli tradizionali con la differenza che, grazie ad un sistema di ventilazione, riesce a diffondere nell’ambiente il calore del gas in modo più rapido e omogeneo.

La stufa a gas ventilata ha un’altra caratteristica che la rende davvero particolare, infatti qualora la bombola di gpl dovesse terminare, la stufa sarebbe in grado lo stesso di donare una lieve aria calda grazie alle ventole che soffiano contro la resistenza.

Perché scegliere una stufa a gas? Conviene?

1
KRATKI Stufa a gas Patio Slim in acciaio per uso esterno, L41,5 x H142,9 x P41,2 cm, potenza termica...
  • Stufa a gas moderna: Il riscaldatore a gas Patio Slim con pannelli di vetro è un prodotto moderno con un involucro in acciaio inossidabile progettato per riscaldare aree esterne come patii, balconi e...
2
ROBUR Radiatore a Gas Metano a parete Riscaldamento Ventilato 4710W Calorio 52M F11385
  • Portata termica nominale: 5,23 kW, Potenza termica nominale : 4,71 kW, Consumo gas nominale: 0,553 m3/h, Portata aria di ventilazione massima: 220 m3/h, Rendimento: 90 %, Potenza elettrica installata:...
3
Stufa Catalitica a Gas GPL con Infrarossi 4200W e Ventilata Turbo 1500W DCG GH09
  • Stufa Catalitica a Gas GPL con Infrarossi 4200W e Ventilata Turbo 1500W DCG GH09
4
Planika Faro - Patio Gas Riscaldatore nero, portatile e autonomo, riscaldatore decorativo a propano...
  • 【Riscaldatore a gas 】- A seconda della posizione del caminetto e delle condizioni meteorologiche prevalenti, il calore può essere percepito da 20 a 120 cm dall'unità. A causa della differenza di...
5
TECNO AIR SYSTEM SI811N Stufa Elettronica VENTILATA A COMBUSTIBILE Liquido, Metallo, Grigio, Unica
  • Termostato elettronico, Timer elettronico 24h in accensione, Dispositivo antiribaltament, Tasto eco/save, Funzione cleaning

Ci sono molteplici motivi per cui si può preferire una stufa a gas bombola rispetto ad altri metodi di riscaldamento.

Il primo fattore è che rende l’ambiente immediatamente caldo ed accogliente; inoltre può essere utilizzata in tutte quelle abitazioni in cui il gas cittadino non arriva o non è stato predisposto un impianto apposito.

La stufa a gas viene scelta anche da coloro che hanno un sistema di riscaldamento centralizzato ma hanno bisogno di più calore, soprattutto quando l’impianto è spento.
Questo modello di stufa non prevede l’utilizzo della canna fumaria quindi non c’è bisogno di svolgere alcun tipo di lavoro edilizio per poterla avere in casa.

Un altro fattore molto rilevante è il risparmio che si ha scegliendo questo prodotto; non solo si ha un risparmio iniziale sulla spesa perché la stufa a gas è più economica della stufa a pellet, ma anche un risparmio elettrico dato che non andando ad intaccare il sistema elettrico non si ha nessun sovraccarico.

Le stufe a gas e metano che vengono prodotte negli ultimi tempi sono molto più sicure rispetto ai modelli che venivano venduti anni fa. Molte stufe recenti prevedono una valvola di sicurezza che interrompe il flusso di gas verso la stufa quando la fiamma pilota si spegne in modo improvviso.

Altri invece, un po’ più accessoriati, sono predisposti con un sistema di autospegnimento che si attiva in due occasioni: se la stufa si ribalta e cade a terra; se nell’aria c’è troppa anidride carbonica e poco ossigeno, lo spegnimento viene seguito da un allarme acustico.

Tutti questi fattori sono molto importanti da valutare durante l’acquisto perché si tratta di dispositivi che rilevano il pericolo molto più velocemente rispetto all’essere umano evitando che si possano verificare delle disgrazie.

Quanto possa durare la bombola all’interno della stufa è molto soggettivo, infatti ciò dipende da quanto tempo viene utilizzata e per quanti giorni di seguito.

Come scegliere il modello migliore?

Sul mercato sono presenti davvero molti modelli di stufe a gas che si differenziano tra loro per fascia di prezzo e per le varie funzioni di cui dispongono. Per scegliere il modello giusto è fondamentale valutare almeno tre fattori:

  • dove è posizionata l’abitazione
  • motivo principale per cui si acquista una stufa a gas
  • tipologia di stufa che si adatta meglio alle proprie esigenze

Fare questa prima valutazione permetterà di escludere tutti quei modelli di stufe a gas che non si confanno alle esigenze previste, restringendo così, di molto, il campo di ricerca su cui soffermarsi.

Oltre a questi parametri di tipo personale ce ne sono altri da valutare che però vanno al di fuori di quello che può essere un gusto o una caratteristica preferenziale.

Il fattore più importante da valutare è se la stufa scelta rispetta gli standard di sicurezza previsti dalla legge; trattandosi di una stufa che al suo interno prevede l’utilizzo di una bombola è essenziale che sia a norma perché se non fosse così andrebbe a discapito della salute propria e della propria famiglia.

Quindi se ci si dovesse trovare a scegliere tra due modelli che, per gusto personale, sono simili e con le stesse caratteristiche, preferire sempre quello con standard di sicurezza più elevati anche se dovesse comportare una spesa economica più consistente.

Classifica con prezzi delle migliori 5 stufe a gas:

stufa a gas miglioreIl prezzo di ogni stufa, come detto in precedenza, varia a seconda delle caratteristiche che essa possiede, sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista estetico.

 

I modelli proposti, hanno tutti delle caratteristiche ideali, offrendo ottime prestazioni e sono valutati tra i migliori dalle recensioni degli acquirenti sul web.

  • Ardes AR382 Boxer – Stufa a Gas GPL a Infrarossi

Ardes è una delle aziende più grandi e conosciute per la vendita di stufe a gas, vanta un’ottima esperienza nel settore che è sinonimo di grande qualità. Il modello AR382 sfrutta il sistema ad infrarossi, cioè riscalda l’ambiente con l’ausilio di un pannello di ceramica, che a sua volta è diviso in tre piccole strisce.

Questo permette di accenderle tutte e tre contemporaneamente o una alla volta in base alle proprie esigenze, tenendo così anche sotto controllo i consumi.

La stufa Ardes dona calore in tempi rapidi e in modo molto efficiente; il vano sul retro permette di contenere una bombola di circa 15 Kg, per questo motivo tutta la struttura esterna è stata realizzata con materiali molto resistenti.

I sistemi di protezione installati sono tra i più moderni: controllo della fiamma e controllo dell’ossigeno.

La forma estetica è moderna permettendo di adattarla facilmente a svariati ambienti e stili, risulta essere molto silenziosa e cosa non meno importante è a basso consumo. Tutte queste caratteristiche la rendono una dei prodotti più amati e acquistati.

  • Bartolini 406 – Miglior Stufa a Gas

Bartolini 406 Stufa a Gas, 4200 W, Giallo
  • 3 livelli di potenza selezionabile, potenza massima 4,2kw

Bartolini è un’altra azienda leader nel molto del riscaldamento, amata e conosciuta da generazioni di italiani. Questo modello è stato progettato con tre livelli di potenza, in modo da poter soddisfare le esigenze di tutti.

La stufa Bartolini è apprezzata dal pubblico, rispetto alle sue rivali, per la bellezza che i prodotti di quest’azienda riescono sempre a fornire.

Il valore estetico, infatti è molto importante per far si che l’elettrodomestico non stoni con il resto dell’ambiente; il suo particolare colore giallo la vede perfetta sia con arredi moderni dalle nuance neutre per dare un tocco di colore, sia con arredi più classici restando comunque molto raffinata.

La bombola supportata da questo modello arriva fino ad un massimo di 15 Kg; ha un’ottima potenza, riscalda bene gli ambienti senza fare rumore o emanare cattivi odori.
Per quanto riguarda la sicurezza, la stufa si spegne automaticamente quando i sensori riscontrano una mancanza di ossigeno.

  • Sunny S16-01 – Stufa a gas Metano

La stufa Sunny, come la Ardes, è un modello a infrarossi e che quindi produce calore tramite la porta in ceramica che è suddivisa in tre parti per poter scegliere autonomamente quale grado di calore si vuole ottenere nell’ambiente.

Questo modello non prevede l’utilizzo della bombola ma va collegata direttamente al gas di casa, questo permette di poterla agevolmente attaccare al muro come un comune termosifone, o usufruire dei piedi in dotazione per poggiarla a terra.

Il modello Sunny è conforme a tutti gli standard di sicurezza previsti dalla legge come lo spegnimento in caso di ribaltamento e la misurazione dell’anidride carbonica e dell’ossigeno in circolo nell’ambiente: quando i parametri consigliati vengono superati, la stufa si spegne automaticamente.

Tutte le stufe della Sunny sono molto silenziose, non producono cattivi odori e inoltre sono a basso consumo favorendo un enorme risparmio economico.

Esteticamente, questo modello, risulta essere molto sobrio con una verniciatura nera semi lucida, ciò le permette di inserirsi in modo armonioso in ogni ambiente.

Stufa a Gas Gpl Kasart 4100W – Accensione Piezoelettrica

No products found.

Il modello venduto dall’azienda Kasart è uno dei più economici proposti, ma allo stesso tempo comunque con alti standard.

Si tratta di una stufa dall’aspetto moderno che possiede un accensione piezoelettrica, ciò vuol dire tramite un pulsante posto nella parte superiore. Anche se ha delle dimensioni ridotte è comunque molto potente e riesce a contenere una bombola di 15 kg.

Al di sotto della cassa sono predisposte quattro rotelle che permettono di spostare facilmente la stufa da un ambiente all’altro senza il rischio di romperla; quando viene svolta questa operazione è opportuno avere una presa salda perché per quanto stabile potrebbe lo stesso cadere in avanti.

Per questo modello sono stati rispettati tutti i parametri di sicurezza essenziali per definirla una stufa di qualità: spegnimento automatico; analisi dell’anidride carbonica.

Prendersi cura di una stufa a gas per interni:

Incidenti dovuti al malfunzionamento delle stufe a gas non sono una notizia poi così rara. Ecco perché è importante che si presti molta cura a quelle che sono le raccomandazioni d’utilizzo esposte dal produttore e che non si abbia un atteggiamento superficiale riguardo i vari accorgimenti da fare.

Svolgere una corretta manutenzione per una stufa a gas è davvero semplice e permette di evitare che capitino gravi incidenti; questa tipologia, rispetto a una stufa a pellet, richiede molto meno tempo per la pulizia delle sue componenti.

Una cosa importante è tenere sempre sotto controllo lo stato delle guarnizioni, del tubo dal quale passa il gas che dal muro arriva alla stufa e i raccordi tra le varie componenti.

Anche se è importante prendersi cura della propria stufa per garantirgli una durata maggiore e soprattutto per avere una sicurezza in più in casa, è necessario che il prodotto di base sia di buona qualità. Per esserne certi è consigliabile affidarsi ad aziende che producono questo prodotto da anni e si sono fatte un buon nome presso i propri clienti.

Conclusioni:

I vari modelli proposti sono tra i migliori che si possano trovare e scegliere sul mercato per quanto riguarda caratteristiche tecniche, estetiche e capacità; quindi valutandoli in base alle proprie esigenze sarà sicuramente più semplice fare la giusta scelta.

Una cosa che spicca immediatamente in tutte le stufe a gas proposte, ma anche su altri modelli disponibili sul mercato, è la grande attenzione che stanno ponendo le aziende affinché gli standard di sicurezza siano rispettati e siano anche molto alti, cosa che in passato passava assolutamente in secondo piano.

Grazie alla tecnologia è stato possibile offrire il meglio ai clienti; la vera rivoluzione è la misurazione dell’anidride carbonica con il conseguente spegnimento dato che, la mancanza di ossigeno, era uno dei fattori maggiori d’incidenti e morte quando si trattava di utilizzare stufe a gas.

Un altro punto a cui ora viene dato maggiormente risalto rispetto a molti anni fa è il fattore estetico: adesso le aziende propongono modelli funzionali ma che siano anche belli da vedere e che si collochino alla perfezione all’interno delle varie abitazioni, anche se con stili differenti.

Questo è diventato essenziale perché è una prerogativa che impone sempre di più la società: ogni elemento presente in una casa, comprese le stufe a gas, deve essere oggetto di design e con una particolare cura per il lato estetico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here